L’operatore informatico

L’Operatore informatico interviene nel processo di sviluppo e gestione di prodotti e servizi informatici, con autonomia e responsabilità limitate a ciò che prevedono le prescrizioni in termini di procedure e metodiche riguardo alla sua operatività.

La qualificazione nell’applicazione ed utilizzo di metodologie di base, di strumenti e di informazioni consente di svolgere attività con competenze relative alla supporto operativo ai sistemi e alle reti ed alle soluzioni di Data management, nello specifico negli ambiti dell’installazione, configurazione e utilizzo di supporti e dispositivi informatici hardware e software presenti nell’office automation e a supporto della comunicazione digitale, della manutenzione ordinaria e straordinaria di sistemi, reti, dispositivi e terminali utenti, dell’elaborazione, manutenzione e trasmissione di dati gestiti da archivi digitali.

L’operatore informatico sa, inoltre, installare e configurare differenti tipologie di sistemi elettronici come: impianti telefonici, televisivi, impianti di illuminazione, sistemi di sorveglianza, video sorveglianza ed allarme.

Obiettivo del corso è quello di preparare una figura professionale in grado di gestire autonomamente prodotti e servizi informatici (Operatore IT), oltre che di occuparsi della comunicazione digitale aziendale (Social Media Manager).

L’operatore informativo è in grado di gestire un server Web per la pubblicazione e il mantenimento di siti Internet/Intranet sulla base di specifiche fornite. In particolare sarà in grado di gestire risorse dell’ambiente di sviluppo, strutturare e gestire le applicazioni Web garantendone la sicurezza.

Il Tecnico Informatico interviene con autonomia, nel quadro di azione stabilito e delle specifiche assegnate, contribuendo – in rapporto ai diversi indirizzi – al presidio dei processi relativi ai sistemi, reti, data management, sviluppo soluzioni ICT. Possiede competenze funzionali – in rapporto ai diversi indirizzi – al supporto operativo negli ambiti dell’installazione, aggiornamento e dismissione di hardware, software o componenti di sottosistema, della sicurezza e del testing di conformità, della gestione di reti informatiche e del data management.

Il Tecnico approfondisce, durante il IV anno, le capacità relative al presidio dei processi di riferimento e ha modo di esercitare maggiormente le competenze tecnico professionali acquisite durante il triennio. Va, inoltre, a sviluppare le competenze necessarie all’esercizio di una propria attività imprenditoriale.

L’operatore informatico è chiamato a risolvere problemi di diverso tipo e spesso urgenti, deve essere reattivo e capace di ascoltare. Deve essere preciso e paziente e deve anche essere in grado di spiegare questioni tecniche a persone inesperte. Fa funzionare i sistemi informatici: installa e configura hardware e software, mette in connessione PC creando reti, mantiene in sicurezza i sistemi, fa manutenzione, crea e mantiene archivi digitali, scrive codici di programmazione e crea app per dispositivi mobili. Lavora quasi sempre al PC, ma spesso in relazione con gli utilizzatori di sistemi informatici per capirne le esigenze e dar loro spiegazioni.

La Trasformazione Digitale sta imponendo al mercato di evolvere ad un passo di marcia serrato: le aziende devono aggiornarsi, sviluppare una presenza e un’attività strutturata sul web, e devono soprattutto dotarsi di figure professionali in grado di traghettarle nell’era dell’industria 4.0.

Le competenze dell’operatore informatico devono avere delle fondamenta consolidate di informatica: una specializzazione verticale in un determinato ambito rende competitivi, ma non prescinde una seria preparazione di base, che definisce il professionista a tutto tondo. Infatti, tutti gli operatori informatici hanno conoscenze tecniche di diversi hardware, software e pacchetti applicativi, hanno un buon livello di inglese (lingua franca nel campo digitale), e padroneggiano abilmente uno o più linguaggi di programmazione. È proprio quest’ultimo, in genere, a definire la specializzazione di questa figura professionale (Java, JavaScritp, Python, SQL). Queste conoscenze possono essere spendibili in differenti ambiti: sviluppatori di siti web, app mobile o addirittura videogiochi. Ovviamente, ognuna di queste attività richiede di integrare ulteriori competenze tecniche, ma il bello del digitale è proprio questo suo aspetto trasversale e dinamico.

Alle competenze digitali, un operatore informatico deve affiancare anche un set di soft skills caratterizzanti: ad esempio un’attitudine al problem solving, a valutare in modo analitico le criticità per trovare la soluzione più efficace ed efficiente (in termini di tempo e risorse aziendali) e la capacità di progettare il proprio flusso di lavoro, sono caratteristiche che fanno la differenza tra l’operatore informatico per passione e il professionista che lavora in azienda.

L’Operatore informatico é quindi la chiave del futuro soprattutto lavorativo. I giovani che si apprestano a diventare un operatore informatico si mettono nelle condizioni di giocare da protagonisti nel presente e nel futuro.

Il mondo del lavoro è cambiato radicalmente negli ultimi due anni. Il tempo trascorso in casa favorisce il crescente utilizzo della tecnologia, nonché la nascita di nuove professioni che trovano la loro massima espressione nella trasformazione digitale. Randstad Research ha condotto un altro sondaggio per identificare oltre 100 lavori digitali che si stanno affermando nel mercato – tra “attuali”, “emergenti” e “futuri” – definendo il loro rapporto tra loro e le competenze richieste. Il bilancio tra posti di lavoro in calo perché soppiantati dall’automazione digitale e posti di lavoro in crescita perché trainati da attività innovative può essere positivo a una condizione: che si formino in abbondanza nuovi lavoratori tecnici e professionali. Tra gli oltre 100 futuri lavori digitali, dieci sono particolarmente promettenti perché legati all’innovazione dirompente:

1. Programmatore di Computer Quantici

2. Designer di “wearables” (oggetti digitali indossabili)

3. Esperto di sistemi di operatività a distanza (dalle applicazioni industriali, alla chirurgia, alla cucina)

4. Progettista di sistemi di software e hardware integrati 

5. Broker delle tecnologie

6. Specialista delle nuove frontiere della cyber security

7. Operatore della logistica automatizzata, intelligente ed integrata

8. Gestore della blockchain sicura, ecocompatibile e diffusa 

9. Personale sanitario in grado di integrare attività presenza e da remoto

10. Realizzatore di piattaforme di interazione virtuale nel campo del marketing, della formazione, del tempo libero.

Nonostante tutte le sfide, ci sono anche molte opportunità per il marketing digitale in futuro. Le persone sono sempre più connesse e le tecnologie si sviluppano rapidamente. Questo apre alle aziende nuove opportunità per entrare in contatto con i propri clienti e diffondere i propri messaggi. Tra le maggiori opportunità dei prossimi anni:

  • Intelligenza artificiale (AI)
  • I social media
  • Big Data
  • Realtà aumentata (AR)
  • Ricerca vocale
  • Personalizzazione e personalizzazione

Vuoi scoprire il mondo dell’informatica? Allora vieni a trovarci presso il Centro di Formazione “Pio XI”, via Umbertide, 11, oppure presso il Centro di Formazione Professionale “Teresa Gerini”, Via Tiburtina, 994. Qui trovi le date degli open day.

Orientati a Sognare

MESTIERI IN PIAZZA

loghi-finanziamenti
Call Now ButtonChiama ora