Via Tiburtina, 994 – ROMA
06.4060079
segreteria.gerini@cnos-fap.it

“Alzati! Ti costituisco testimone di quel che hai visto”

“Alzati! Ti costituisco testimone di quel che hai visto”

Domenica 21 novembre 2021 la Chiesa ha festeggiato la Solennità di Cristo Re dell’Universo. Durante la celebrazione nella Basilica di San Pietro, Papa Francesco nella sua omelia, ha ripreso il messaggio che ha consegnato ai giovani, in preparazione per la XXXVI Giornata Mondiale della Gioventù, la quale avrà luogo a Lisbona nel 2023.

Papa Francesco nel suo discorso incoraggia i giovani concentrandosi su due parole che sono alzati e sogno. Due parole che hanno molto in comune perché tutte e due portano in se un segno di speranza, un segno di novità. Il sogno ci indica quello che vorremo realizzare, quello che cerchiamo di realizzare. Ecco perché il Papa ci invita a sognare perché in esso possiamo dare senso alla nostra vita, trovare nuove vie, nuove prospettive che ci fanno guardare la vita sotto una luce diversa. Basta pensare alla vita di Don Bosco che è stata guidata dal quel sogno avuto a nove anni. Infine alzati. Non tanto svegliati dal sogno ma come ci invita anche Papa Francesco «alza lo sguardo». Guarda, vedi, scruta quello che hai davanti, quello che hai intorno. Non avere paura ma vivi quello che il sogno ti offre. Ci saranno momenti in cui cadi, momenti di sconforto, momenti di fatica ma è nel ri-alzarsi che troverai la forza e la via giusta per andare avanti. Infatti, ogni volta che ti alzi o ti ri-alzi permetti alla tua vita di aprirsi alla novità. La novità non è qualcosa di particolare ma è un Qualcuno che ci dona il suo amore, la sua vicinanza e quel qualcuno è Gesù Cristo. Fidatevi di Lui e non rimarrete delusi.

Pensiero condiviso da Marco sdb

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Call Now ButtonChiama ora